giovedì 14 novembre 2013

What Maisie knew: Cosa sapeva Maisie (film 2013)

La piccola Onata Aprile è la protagonista di  What Maisie knew (Cosa sapeva Masie), diretto da Scott McGehee e David Siegel. Tra i protagonisti anche Joanna Vanderham.

Il film è l’adattamento, in una New York contemporanea, del romanzo omonimo scritto da Henry James nel 1897, opera che resta ancora attuale.

(Grazie a PattyMoon per avermelo consigliato!).
[Spoiler sul film]
Maisie è una bambina di 6 anni, contesa tra i suoi genitori divorziati, Susanna (Julianne Moore), una rock star al tramonto della sua carriera, ed il padre Beale (Steve Coogan), un commerciante d’arte. 

Il padre di Maisie ottiene la custodia e la piccola comincia a fare la spola tra una casa e l'altra e a diventare l'oggetto inconsapevole dell'odio tra i suoi genitori. A volte saltano i turni, e la dimenticano come un pacco, altre la soffocano di attenzioni.

L'uomo sposa la bella e dolce tata, Margot (Joanna Vanderham), che è sinceramente affezionata alla bambina.


Susanna si sposa con un giovane barista (tall, very tall), Lincoln (Alexander Skarsgard), a cui potrà lasciare la figlia quando andrà in tour, scaricandosi la coscienza.
Giorno dopo giorno, Lincoln si lega alla bimba, mentre Susanna comincia a provare una certa gelosia per questo affetto che sta nascendo tra loro.



Margot e Lincoln si incontrano in qualche occasione insieme a Maisie e cominciano a piacersi.

 Margot lascia Beale, che si trasferisce in Inghilterra  e dopo un pò anche Lincoln lascia Susanna. 
La donna che deve partire per il tour  scarica la bambina a Margot, che la porta con sé in una casa al mare. 
Qui vengono raggiunte da Lincoln. 
I due si sono innamorati e Maisie sta bene insieme a loro. 

Torna la madre e Maisie deve scegliere con chi stare!
Secondo voi, chi sceglierà Maisie?

Dico solo che sceglie benissimo! Non vi resta che guardare questo film, così delicato, e profondo. La piccola Onata è davvero bravissima, così tenera. Lei cresce, assistendo al comportamento irresponsabile dei "grandi". La pellicola, è un atto d'accusa verso coloro (genitori e tutori) che non riescono a prendersi le proprie "responsabilità". 
Joanna ha un bel personaggio, ed è bello vederla in un ruolo più contemporaneo, dove mantiene intatta la sua bellezza senza tempo, la sua dolcezza e il suo carattere.
Anche in questo caso le va davvero molto bene, ha un partner sullo schermo che al Paradise andrebbe via come il pane.
Promo euronewsit

7 commenti:

  1. Mi ispira molto ...e mi fa piacere vedere Joanna in altra veste..
    Anche solo dalla foto, si vede che il suo "lui" è notevole...ahahha
    Fortunata !! :D
    Lo guarderò sicuramente !

    RispondiElimina
  2. Sono contenta ti sia piaciuto :) è un'ottimo film , con un cast fantastico , (Julianne Moore straordinaria come al solito ) , gli attori sono tutti bravi e ben diretti , la piccolina è tenerissima . Il ruolo di Joanna è perfetto per lei. ' E bello vederla come dici tu , in un ruolo piu' contemporaneo (anche senza gli abiti del Paradise ) non perde la sua naturale eleganza.Un film che fa riflettere senza mai essere stucchevole. Alexander Skarsgård si commenta da solo...mi hai fatto morire :D

    RispondiElimina
  3. Purtroppo il film non uscirà in Italia , ed è un vero peccato ,perché è un film che merita, sia per gli attori che per il tema trattato.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sono d'accordo, è un davvero peccato che non venga distribuito in Italia, il cast è di livello, il tema più che mai attuale. A volte propongono prodotti scadenti e penalizzano i bei film. Lincoln è tall (ahaha, quando l'ho sentito, ho pensato al quite tall che miss Audrey disse a Moray). Un raggio di sole quell'uomo :D, si fa ammirare, ahhhh. Nelle scene con la piccola, faceva tenerezza.

      Elimina
    2. Questo commento è stato eliminato dall'autore.

      Elimina
  4. Ora che mi ricordo, fu proprio durante le riprese di questo film che Joanna ebbe l'attacco di panico, perché ha la fobia per i pupazzi delle marionette. La scena della foto con loro tre, quando sono allo spettacolo. Mamma mia, poverina, chissà che disagio per lei.
    Notizia al link:
    http://www.contactmusic.com/news/actress-joanna-vanderham-faced-fear-of-puppets-on-new-movie_3656772

    RispondiElimina
  5. Visto!
    Mi è piaciuto molto....film molto delicato...delizioso davvero.
    Joanna perfettamente nella parte e anche il resto del cast.
    Grazie del consiglio Patty :-)

    RispondiElimina