mercoledì 7 agosto 2013

Finito di leggere: Les italiens, Enrico Pandiani


Les italiens


Autore: Pandiani Enrico
Genere: Noir/poliziesco
Prezzo: € 13,50
Dati: 2009, 256 p., brossura
Editore: Instar Libri  (collana FuoriClasse)
Disponibile anche in eBook  
 












Ho letto questo libro seguendo il consiglio di un amica e l'ho trovato travolgente!
E a mia volta sento di consigliarlo a voi tutte! Anche se pensate non sia il vostro genere, vi assicuro che lo stile di Pandiani vi farà cambiare idea.

Eccovi un accenno di trama dalla copertina per solleticare la vostra curiosità:

La polizia di Parigi ha una Brigata Criminale, e la Brigata Criminale ha Les Italiens. Un Commissario e i suoi uomini, naturalmente al quai des Orfèvres. Ma in una mattina di sole un cecchino spara attraverso le finestre dell'ufficio, decimando la squadra. Morti e sangue ovunque, ed è solo il primo passo, perchè la giornata del Commissario sarà ancora lunga. A Parigi comincia l'estate, e tra poliziotti corrotti, una pittrice transessuale, una donna bellissima, poteri forti, il caso si complica. La battaglia degli italiens non è finita, sulla Senna volano pallottole.

Lo avevo iniziato e lasciato solo per mancanza di tempo, poi era finito in fondo alla mia pila dei libri da leggere. Me lo sono andato a ripescare, perché mi piaceva l’idea di leggere qualcosa di ambientato a Parigi e di genere diverso.
Letto tutto d’un fiato quasi in 3 giorni (tra una pausa e l’altra). Adrenalico, proiettili che piovono come grandine. Alla fine si perde il conto dei morti.
Il protagonista è un tipo alla Bruce Willis in Trappola di cristallo, solo (almeno all’inizio) a difendere la bella e indifesa (stavolta un transessuale), dalla furia di alcuni “bastardi” e bigotti oltranzisti di destra. Non svelo la trama, per non togliervi il gusto della sorpresa.
E’ un romanzo sulla corruzione, sulla politica sporca, sulla diversità e sui pregiudizi. Moet ( il trans) è una creatura bellissima e fragile, che mette in crisi le convinzioni del protagonista e lo fa cambiare.
La drammaticità degli eventi porta i due fuggitivi ad una intimità forzata che li costringe a smussare gli spigoli…
La trama è interessante, il ritmo frenetico, pochi momenti di tregua in una corsa contro il tempo per salvare la pelle. Le descrizioni sono accurate, il linguaggio molto da telefilm americano. Il romanzo è raccontato dal punta di vista del protagonista. Forse i cambiamenti non sono per sempre e sono solo le condizioni estreme che avvicinano le persone. La normalità riporta con sé tutte le convenzioni, almeno questa mi è sembrata la conclusione del protagonista.
Diciamo che il titolo non rende benissimo il contenuto del romanzo, perché alla fine il ruolo della squadra è marginale e di italiano hanno solo i cognomi e molti luoghi comuni, ma è bella l’idea di unità tra i membri che riesce a trasmettere.
Penso che leggerò qualcos’altro di Enrico Pandiani. Sicuramente concluderò il ciclo sul commissario Mordenti, dopo altri tre libri dedicati alla sua squadra Les Italiens.

Dello stesso autore:
KARIMA, di Enrico Pandian ( in  YOU CRIME 2013 - Vol. tre), Rizzoli Lab (prequel del ciclo Les Italiens).

Ciclo Les Italiens:

Les Italiens, instar libri, 2009

Troppo piombo, instar libri, 2010

Lezioni di tenebra, instar libri, 2011

Pessime scuse per un massacro, Rizzoli, 2012

Nuovo ciclo con la detective Zara Bosdaves:
 
La donna di troppo, Rizzoli, 2013

Nessun commento:

Posta un commento