lunedì 17 dicembre 2012

Parade's end: Christopher Tietjens e Valentine Wannop

Vi presento un period drama che ho guardato l’anno scorso e che mi ha conquistata sin dalla prima puntata: merito anche di un Cumberbatch in gran forma.

Qualcuno ha voluto paragonare Parade’s end (BBC)  ad una versione per adulti di Dowton Abbey (concorrente ITV), drama con cui condivide i valori edoardiani, l’ambientazione aristocratica, i cambiamenti sociali (come il voto alle donne e l’imminente guerra) e il passaggio ad un’epoca moderna, con la conseguente crisi dei valori tradizionali. Ma le analogie finiscono qui.

Ambientato negli anni prima e durante la Grande Guerra, Parade’s end nasce dall’adattamento della tetralogia dei romanzi di Ford Madox Ford, brillantemente condensati dalla scrittura di Tom Stoppard ("Shakespeare in Love") e diretti da Susanna White ("Bleak House" e  “Jane Eyre”). La miniserie, una co-produzione fra HBO, BBC e fiamminga VRT rete, ha debuttato sul canale BBC  TWO nell’ agosto 2012, ricevendo critiche e valutazioni positive. 

Parade’s end è una storia d’amore e di guerra, avvincente, affascinante e ricca di sfumature, con un triangolo amoroso che si sviluppa in cinque episodi molto intensi, grazie ad un cast di primo livello.
Trama:
Benedict Cumberbatch ("Sherlock" BBC, questa volta in versione biondo platino), interpreta il tormentato Christopher Tietjens, un aristocratico di campagna strenuamente legato ai principi “tory”, rimasto forse l'unico a credere nei valori di rispettabilità e onestà del passato . Christopher è afflitto da un forte senso dell’onore, che lo costringe a salvare sempre le apparenze, in nome di quella che lui chiama la "parata". Lavora presso il Dipartimento di Statistica, è un uomo di grande intelligenza e rigore morale; ma suo malgrado  paga caro l’unico attimo di debolezza della sua vita e finisce con il contrarre matrimonio riparatore con Sylvia Satterthwaite (una Rebecca Hall vibrante e seducente), una donna affascinante e dissoluta, che non lo apprezza.
Egli non può andare contro il suo codice morale di condotta e vive intrappolato in questo matrimonio senza amore. Sylvia è cattolica e non crede nel divorzio;  inoltre il codice morale Tietjens vieta il divorzio anche nel caso di infedeltà della donna. Annoiata e desiderosa di attirare l’attenzione di Christopher, Sylvia lo lascia così per un altro uomo. 
In vacanza con il suo amico Macmaster, Tietjens incontra la bella e giovane suffragetta Valentine Wannop (Adelaide Clemens), di quindici anni più giovane, figlia/segretaria di una scrittrice vedova e un di un professore di latino. 

I due si innamorano immediatamente, ma il rigore morale di Christopher gli impedisce di essere infedele alla moglie, che nel frattempo gli ha scritto di riprenderla con sé.
Christopher e Sylvia si impegnano a riprendere la loro vita coniugale pubblicamente, anche se in privato vivono ancora come estranei. 
Nel frattempo scoppia la guerra e Christopher si arruola. Comincia per lui un doloroso tumulto interiore, stretto tra il dovere verso la moglie e la donna che sente di amare davvero.
Parade’s end è la storia di un amore silenzioso, descritto in poche scene poetiche, di un amore in attesa … una attesa di ben sei anni! In una società ipocrita come quella del suo tempo, Christopher e Valentine sono due innamorati che non possono consumare il loro amore, né dichiarare i propri sentimenti reciproci per molto tempo, con grande sofferenza per tutti e due, benché le voci malevole li diano già come amanti.

Anche se non si baciano e se non si dicono apertamente "I love you", ogni sguardo, ogni gesto  ed ogni parola tra di loro è una dichiarazione d'amore. Valentine tira fuori da Christopher il suo lato cavalleresco (lui non la chiama mai per nome, ma Miss Wannop), e lei, per quanto abbia ideali moderni, crede nell'amore romantico e attende di donare tutta se stessa all'unico uomo che ama. Non le importano i giudizi della società o il fatto di essere disonorata; le importa solo amare Christopher. 

Sylvia invece, nel tentativo di riconquistare il marito, intraprende una vita meno dissoluta. Spinta dalla gelosia per Valentine, cerca di recuperare il loro rapporto, raggiungendolo sul fronte.
Solo la fine della guerra deciderà il destino di questo grande amore…. Posso solo anticiparvi che il finale non vi deluderà:  sarà proprio la fine della parata, come anticipa il titolo della serie.

Vi propongo il trailer andato in onda su HBO e un fanvideo con alcune delle scene più romantiche  tra Christopher e Valentine (attenzione contiene spoiler sul finale!)





Dvd e libri su Amazon
La recitazione degli attori è davvero eccellente. Personalmente ho particolarmente amato Benedict Cumberbatch  nel ruolo Christopher Tietjens:  silenzioso, introverso, capace di esprimere con la propria gestualità e con l’espressione del volto i suoi sentimenti interiori. Bravissima Rebecca Hall:  ha interpretato una donna insopportabile, capricciosa, ma alla fine non si riesce a detestare e in certi momenti risulta anche simpatica. Dolcissima e bella Adelaide Clemens, ha reso Valentine in modo brillante. Nella serie non mancano momenti duri, legati gli orrori della guerra, ma ci sono anche scene divertenti e altre surreali.
Qualcuno ha lamentato difficoltà nel seguire la storia, trovandola un po’ confusa. Richiede sicuramente un po’ di attenzione, fatto che può essere conseguenza dell’adattamento, anche se personalmente non ho ancora letto i romanzi di Madox Ford. Ad ogni modo a me non è sembrata così complicata.

Alcune curiosità:
Cumberbatch recitava con un supporto in bocca per poter modificare la voce e  i tratti del volto.
Il costo totale della produzione è stato di 12 milioni di sterline e sono state utilizzate 146 location tra Belgio e Regno Unito tra cui: Freemasons' Hall a Londra, St. Thomas a Becket Church nel Kent, Dorton House a Sevenoaks, Duncombe Park a Helmsley. In Belgio le riprese sono state effettuate ad Aalter, Nieuwpoort, Veurne e Vorselaar, per la parte relativa al fronte di guerra.
Parade’s end ha vinto quattro Broadcasting Press Guild Award: Stoppard ha vinto il premio come scrittore, Benedict Cumberbatch  e Rebecca Hall come migliori attori e la serie come miglior serie drammatica.

Spero di avervi incuriosito, fatemi sapere cosa ne pensate e se l’avete già vista.

Vi propongo un fanvideo con alcune delle scene più intense. 


grazie a: TheSylenda

Su di me quegli sguardi fanno effetto ahhhhh <3
Nella lotta tra valori sociali e principi personali contro l'amore, vince l'Amore!

E sul mio blog trovate il post con le scene più belle di Christopher e Valentine della prima puntata.

Più immagini della mini serie su theendoftheparade.tumblr

Trasmesso in prima tv in Italia su Sky Arte dal 16 dicembre 2013 

5 commenti:

  1. Ho visto questa serie quest'estate, ma devo dire che non l'ho amata particolarmente.
    Non è scattato l'amore a prima vista con i protagonisti, che anzi mi stavano un pò indigesti (perdonoooo Moon) e ciò mi ha portato a non godermi la storia d'amore, che riconosco, dal punto di vista della trama e del suo sviluppo, essere sicuramente romantica e sofferta.
    Chissà... se lo avessi visto post Sherlock e Paradise, magari avrei avuto una diversa reazione, oppure il feeling coi protagonisti non sarebbe scattato lo stesso..
    Sono contenta comunque che a te sia piaciuta...non ci sono mai abbastanza tunnel per rifugiarsi al calduccio, dai problemi di ogni giorno !!
    E bello condividerli con altri, ma è sempre fondamentale, farsi una propria idea e difenderla, senza farsi condizionare da critiche altrui.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Pazienza Simo, in questo tunnel avrò più spazio :D
      Forse se l'avessimo guardata insieme in questo periodo l'avresti apprezzata meglio.
      Io difenderò sempre il vero amore, sono battagliera. Sono contenta di averla guardata, e capisco che le emozioni siano soggettive. Non mi lascio condizionare sicuramente da chi si annoia per qualunque cosa e critica anche il colore dei calzini..Mi è piaciuto il personaggio di Christopher, Benedict ha reso bene il suo tormento. Poi quando piange, mi fa tremare le gambe, teneroooooo.

      Elimina
  2. Il period drama BBC Parade's end, scritto da Tom Stoppard e interpretato da Benedict Cumberbatch e Miranda Richardson, ha ricevuto cinque nomination - per i costumi, il make-up e capelli, scenografia, effetti visivi e la scrittura ai BAFTA TV Craft awards, che verranno assegnati il 28 di Aprile. Buona fortuna a Parade's End! (articolo e categorie al seguente link: http://www.telegraph.co.uk/culture/tvandradio/9952800/Parades-End-leads-the-BAFTA-TV-Craft-Awards-nominations.html )

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Congratulazioni e in bocca al lupo !!

      Elimina
    2. Parade's end attualmente viene trasmesso in prima tv in italiano su Sky Arte (pacchetto sky), ogni lunedì alle 21 (a partire dal 16 dicembre 2013).

      Elimina