domenica 18 novembre 2012

Mr Selfridge vs The Paradise?

Mr Selfridge vs The Paradise? I grandi magazzini fanno da sfondo.




credits: ITV1
The Paradise (BBC) e Mr Selfridge (ITV) vengono presentati come due prodotti rivali, con diverse somiglianze:
"In The Paradise il protagonista è Emun Elliott,  un bel uomo d'affari barbuto, con una vena spericolata, la capacità di far svenire le donne ai suoi piedi, e un sogno: costruire un grande magazzino scintillante...
In Mr Selfridge il protagonista è Jeremy Piven, un bel uomo d'affari baffuto con una vena spericolata…
Mentre The Paradise inizia con l'arrivo nella grande città di Denise Lovett (Joanna Vanderham), una ragazza di campagna giovane e ambiziosa, che ha la fortuna di trovare un lavoro in un grande magazzino di recente apertura, gli spettatori su ITV seguiranno le sorti di Agnes Towler ( Aisling Loftus), un "vivace ragazza della classe operaia che ha un colpo di fortuna e trova lavoro nel reparto accessori di Selfridges". Ogni negozio ha un capo reparto donna che è pignola per la disciplina (Sarah Lancashire come Miss Audrey nel Paradiso, Amanda Abbington come Miss Mardle in Mr Selfridge  ). Ogni sceneggiato ha splendidi costumi, dietro le quinte intrighi e amori.
La differenza principale è il tono: anche se il suo produttore, Simon Lewis, descrive The Paradise come "una sorta di Sex and the City nel 19 ° secolo", l'ambientazione nel nord-est dell'Inghilterra e l' impostazione lo fanno sembrare un adattamento di  Catherine Cookson. Mr Selfridge è più divertente - sorprende, in quanto è sceneggiato da Andrew Davies (quello di Orgoglio e Pregiudizio con Firth)".
Estratti dall'articolo del Telegraph: 

La nuova serie è prevista dal 2013, pare che la programmazione di The Paradise in autunno abbia rovinato i piani della ITV.

A me "The Paradise" non è sembrato Sex and the City nel 19°, anche se devo ammettere che c'era un certo erotismo in alcune scene, e la seduzione era un ingrediente fondamentale.
Sono curiosa di vedere questa nuova serie della ITV, il filone "store" mi piace molto.

4 commenti:

  1. Sono molto curiosa anch'io, anche se "The Paradise" mi è piaciuto talmente tanto, che non so se questa nuova serie potrà eguagliarlo e se mi sembrerà solo una scopiazzatura.
    Anch'io ci vedo poco di "sex and the city" (serie che non amo, tra l'altro).
    In Paradise l'erotismo e la passionalità si svelano con gli sguardi,con le cose lasciate intuire,le frasi sussurrate e i piccoli gesti.
    Quando lui le sposta la ciocca di capelli dal viso ad esempio..per me, è di una sensualità unica..

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Vero, la sensualità è delicata e mai volgare. Ottima sceneggiatura, ed hanno trovato un attore bravissimo per Moray ed un'attrice bella e dolcissima per Denise. C'è una bella magia tra di loro... io la avverto, poi è questione di sensibilità. Il trailer della nuova serie non mi attira molto, ma sono curiosa di vederla.

      Elimina
  2. Dal trailer mi pare più l'america degli anni 40 ! ahah
    Il problema che siano nel tunnel di Paradise...e siamo diffidenti !
    Lo guarderò senz'altro comunque, sono curiosa pure io!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. In effetti Selfrige (il personaggio vero cui è ispirato) era americano e venne a Londra con la moglie nel 1906. Nel 1909 aprì il suo negozio in Oxford street. La moglie morì nella pandemia influenzale del 1918 (quindi vedovo pure lui). Vediamo come costruiscono una eventuale storia d'amore...

      Elimina